Algeria, la ricetta della Karantika

di claudia
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Karantika è un piatto algerino di origine ispanica a base di farina di ceci, che ricorda la farinata italiana, ma si differenzia per l’uso di alcuni ingredienti, come le spezie e le uova, e per la consistenza soffice e spumosa. Venduto frequentemente dai venditori ambulanti nelle grandi città dell’Algeria, si può gustare calda o fredda.

Tempo: 1h                         Difficoltà  facile

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

700 ml di Acqua, 2 uova,  180 gr di farina di ceci, 80 ml di olio di semi, olio d’oliva q.b. 1 cucchiaino di cumino, sale q.b., pepe q.b.

Preparazione:

Rompete in una ciotola capiente le due uova, versate l’acqua, il sale, il pepe e mescolate bene, con l’ausilio di una forchetta o di una frusta. A questo punto unite l’olio di semi e versate un po’ alla volta la farina di ceci, continuando a mescolare per evitare i grumi. Versate il vostro composto in una pirofila che avete precedentemente unto con un filo d’olio di oliva. Cuocete il tutto in forno a 180 gradi per circa 40 minuti. La Karantika è pronta quando si sarà formata sulla superficie una crosticina dorata, sulla quale cospargete il cumino a piacere.  Vi consigliamo di gustarla tiepida con l’harissa, o un’altra salsa piccante.

(Claudia Volonterio)

Condividi

Altre letture correlate: