Sfoglia la rivista online
Menu

Pubblicato il 7 Mag 2017 in Buongiorno Africa, NEWS

#BringBackOurGirls: Boko Haram libera 82 ragazze di Chibok

#BringBackOurGirls: Boko Haram libera 82 ragazze di Chibok

In Nigeria sono state rilasciate da Boko Haram, 82 delle liceali rapite oltre tre anni fa a Chibok, mentre erano a scuola. La liberazione delle ragazze (alcune di loro nella foto) è probabilmente il frutto di una trattativa. Boko Haram chiedeva in cambio la liberazione di alcuni miliziani incarcerati.

A Chibok erano state sequestrate quasi trecento liceali, dunque nelle mani dei terroristi restano ancora centinaia di ragazze rapite.
Chibok è una cittadina nello stato di Borno, il più nord orientale della Nigeria. Nell’aprile del 2014 durante la notte un commando di miliziani di Boko Haram penetrava nella scuola superiore locale e rapiva poco meno di 300 ragazze, colpevoli di essere donne e di voler andare a scuola. La notizia fece scalpore, ne nacque una mobilitazione mondale e l’hastag BringBackOurGirls. Dopo di allora Boko Haram ha rapito migliaia di ragazze e di giovani, dal 2009 ha fatto almeno diecimila morti con attentati in mercati, Chiese e Moschee.

Boko Haram è una formazione jihadista che ha aderito allo Stato Islamico di Abu Bakr al Baghdadi e, negli ultimi tempi, ha subito alcune scissioni interne, ma resta pericolosissima. Mentre le 82 ragazze di Chibok venivano liberate a Maiduguri, capitale dello stato di Borno, tre giovani kamikaze si facevano esplodere in tre punti diersi della città. Attacchi che in questi anni hanno prodotto una catastrofe umanitaria: quasi cinque milioni di sfollati interni che rischiano la morte per fame. Un opera di questa surreale setta che ha il Copy Right delle più efferate e crudeli azioni, come gli attentati con bambine di 10-11 anni come kamikaze.

(Raffaele Masto – Buongiorno Africa)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: