Zambia | Fitch abbassa il rating e ritiene vicina l’insolvenza

di Redazione InfoAfrica
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’agenzia di rating internazionale Fitch ha ridotto il proprio giudizio sull’economia dello Zambia, abbassandolo da CCC (vulnerabile) a CC (molto vulnerabile).

A darne notizia con ampia evidenza sono i media locali, evidenziando come il giudizio CC sia solo due gradini sopra lo stato di insolvenza.

Secondo Fitch, infatti, l’impatto della pandemia di covid-19 ha aggravato la liquidità esterna del Paese aumentando la probabilità di un evento di default.

«Riteniamo il default un evento probabile, come evidenziato dalla richiesta del governo di proposte da parte di consulenti esterni su un possibile esercizio di gestione in amministrazione controllata – si legge nella nota diffusa da Fitch – Consideriamo la richiesta come probabile precursore di un programma di sostegno del Fondo monetario internazionale o di altri istituti finanziari internazionali».

L’agenzia di rating aggiunge inoltre di ritenere improbabile che il governo zambiano sia in grado di adempiere pienamente ai propri obblighi di debito esterno nel 2020 e nel 2021 in assenza di nuove fonti di finanziamento esterne.

Secondo i dati resi noti, il governo zambiano deve pagare nel 2020 un totale di 1,5 miliardi di dollari per il proprio debito esterno, interessi inclusi: una cifra pari al 115% delle riserve ufficiali lorde internazionali a fine gennaio.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

X