This is a repeating event

Naufragio di Lampedusa

03ottTutto il giornoNaufragio di Lampedusa2013

Dettagli

2013. A poche miglia dal porto di Lampedusa, un peschereccio si rovescia, provocando la morte per annegamento di almeno 368 migranti, in massima parte provenienti dall’Eritrea. Il 3 ottobre è stato dichiarato dal Parlamento Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione.

«Ho visto le immagini del naufragio all’isola dei Conigli e sono rimasto senza parole. Silenzio. Solo il respiro dei sommozzatori. E poi corpi ovunque. Incastrati nell’imbarcazione. Seduti, sdraiati. Sembra una scena irreale. E poi due corpi abbracciati. Due corpi che nella disperazione si sono stretti l’uno all’altro per darsi coraggio, per sperare forse in una salvezza possibile. Come i corpi di Pompei, pietrificati e abbracciati. Senza scampo.  […] E l’unica cosa che chi ci governa è in grado di fare è richiamare ogni volta l’Europa alle proprie responsabilità. È dire “questo è un problema che riguarda anche voi”. Errore: questo non è un problema, ma una questione che l’Italia ha affrontato nel modo peggiore, da sempre. In Italia a dettare legge in materia di immigrazione sono state le forze politiche più becere, ignoranti e razziste e su questo l’Europa non ha nessuna responsabilità. Queste morti pesano anche e soprattutto sulle loro coscienze». (Roberto Saviano)

Foto: End of Dreams, il gruppo di 48 statue di Nikolaj Bendix Skyum Larsen, temporaneamente collocate sul fondale di Pizzo Calabro, in memoria dei migranti vittima del mare.

Di più

Quando

Tutto il giorno (Lunedì)