Ottobre, 2018

26ott20:4500:00Incontro con Aboubakar SoumahoroA Milano il sindacalista dei nuovi schiaviAuditorium Casa della carità, Via Francesco Brambilla, 10, Milano

Di più

L'evento

Non può terminare con la fine dell’estate la battaglia dei braccianti, in gran parte migranti, utilizzati in molte zone agricole d’Italia nei lavori più pesanti di raccolta di frutta e verdura. Né può essere abbassata l’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti delle condizioni di vita e lavoro di migliaia di persone i cui diritti, nonostante le leggi, continuano ad essere calpestati da un’organizzazione economica (spesso soggetta a infiltrazioni criminali e mafiose) che non esita, pur di far utili, a ignorare regole e contratti e si disinteressa della condizione di uomini e donne obbligati a una vera e propria nuova schiavitù.

Sulla base di questo impegno, la Rivista Africa e la Casa della carità si fanno promotori di un incontro pubblico con Aboubakar Soumahoro, il sindacalista di questi nuovi schiavi. 38 anni, italo-ivoriano, laureato in sociologia, leader del sindacato Usb, è in prima fila nella battaglia dei diritti dei braccianti utilizzati nella raccolta dei pomodori nel Sud Italia.

L’incontro si terrà venerdì 26 ottobre alle ore 20.45 nell’auditorium della Casa in via Francesco Brambilla 10. Insieme a Soumahoro, interverranno don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità, Raffaele Masto, analista della rivista Africa e redattore di Radio Popolare, e Marco Trovato, direttore editoriale della rivista Africa.

Soumahoro è balzato agli onori delle cronache per il suo appassionato discorso in memoria dell’amico Soumaila Sacko, il giovane maliano, anch’egli sindacalista, barbaramente ucciso lo scorso giugno in Calabria con un colpo di fucile alla testa. Il suo nome è di nuovo tornato sui media in agosto, quando, a seguito della strage dei braccianti sulle strade pugliesi (16 vittime in tragici incidenti stradali), i lavoratori agricoli, in larga parte immigrati di origini africane, hanno scioperato organizzando la marcia dei “berretti rossi”.

Con le sue denunce del caporalato e i suoi accorati appelli alla politica, Soumahoro ha conquistato l’attenzione di giornali e programmi televisivi manifestando la propria disapprovazione al ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Non abbiamo bisogno di sentirci dire che è finita la pacchia. Noi non abbiamo mai conosciuto questa pacchia” senza risparmiare critiche a quella sinistra che, nel campo dell’immigrazione, della tutela dei diritti dei lavoratori e della redistribuzione della ricchezza, “ha avuto le stesse identiche politiche del centrodestra”.

Quando

(Venerdì) 20:45 - 00:00

Dove

Auditorium Casa della carità

Via Francesco Brambilla, 10, Milano

Organizzazione

Africa Rivista, Casa della carità

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi