Workshop Dialoghi sull’Africa


Convegno e Mostra fotografica
ENERGY AFRICA

Viafarini , Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano

Presentazione

Un miliardo di persone nel mondo non ha accesso all’energia elettrica, e di queste il 70% vive in Africa. Le Nazioni Unite hanno inserito l’accesso universale all’elettricità tra gli Obiettivi di sviluppo sostenibile per il 2030. Giungle di cavi, continui black-out, pannelli di tutte le dimensioni, sofisticati impianti decentrati e dighe impressionanti, ricariche di batterie, vecchi rimedi e nuove tecnologie… Molte le soluzioni, diversi gli usi, infiniti gli intrecci. Il tema è complesso. La mostra e il convegno sono dedicati alla sfida per l’accesso all’energia, nel tentativo di far luce su bisogni e soluzioni.

In collaborazione con


Programma

15.00–15.05 ⇒ Introduzione / Marco Trovato, direttore editoriale rivista Africa
15.05–15.15 ⇒ L’accesso e il diritto all’energia / Pippo Ranci, professore all’Università Cattolica di Milano e all’Istituto Universitario Europeo di Firenze
15.15–15.30 ⇒ La complessità dell’accesso all’energia: tecnologie e usi / Matteo Leonardi, esperto di politiche energetiche

15.30–16.30 – SESSIONE 1 – PICCOLO È BELLO?
Nuove tecnologie e tentativi di soluzione. Startup audaci, idee geniali, progetti stravaganti, clamorosi insuccessi. / Martino Ghielmi, fondatore di vadoinafrica.com
Fotovoltaico ed efficienza energetica / Bolivie Wakam, fondatore di Africa Tech Solar
Due amici, un’idea illuminante / George Mtemahanji, cofondatore di SunSweet Solar in Tanzania
L’energia a portata di mano / Simone Vaccari, country director di Peg Africa in Ghana

16.30–17.00 ⇒ Domande e dibattito

17.00–18.00 – SESSIONE 2 – GRANDE È MEGLIO?
Introduce e modera: Massimo Zaurrini, giornalista
Il deficit energetico dell’Africa e le possibili soluzioni / Emanuela Colombo, professore del Politecnico di Milano
La strategia globale per illuminare l’Africa / Guido Agostinelli, responsabile Banca Mondiale per i progetti Energie rinnovabili nei Paesi in via di sviluppo (in attesa di conferma)
Impianti idroelettrici in Tanzania / Nicola Morganti, Fondazione Acra
Le culture e l’energia: una prospettiva africana per cercare soluzioni condivise ed efficaci / Alberto Salza, antropologo

18.00-18.20 ⇒ Domande e dibattito

18.20-18.30 ⇒ Riflessioni finali e presentazione della mostra / Matteo Leonardi, ricercatore
18.30-18.45 ⇒ Fotografare l’energia che non c’è. Uno sguardo per rappresentare i contesti / Marco Garofalo, fotografo

18.45-20.30 ⇒ Inaugurazione mostra fotografica Energy Africa (buffet)

Modalità di iscrizione

La partecipazione al Convegno e all’inaugurazione della Mostra fotografica (con buffet) sono gratuiti e riservati agli abbonati della rivista Africa.
Per abbonarsi (35 euro): www.africarivista.it/abbonati.
Prenotazione obbligatoria presso la segreteria organizzativa: info@africarivista.it — cell. 334 2440655.


Spazio Viafarini , Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano

Presentazione

«Il continente è in travaglio, e per questo il discorso e la rappresentazione di chi noi siamo e dove andiamo è una posta in gioco fondamentale. Noi saremo al cuore di quello che accadrà fra meno di cinquant’anni. Cioè dopodomani, se non già domani. Gli altri Paesi lo sanno e devono smetterla di volerci far credere il contrario. E la nostra gioventù deve esserne cosciente. È gran tempo che l’Africa torni in possesso delle proprie risorse – intellettuali, filosofiche e spirituali, delle proprie terre e anche delle risorse simboliche – e faccia le sue scelte di società. È essenziale, se vogliamo cambiare il paradigma attuale». Così la pensa Felwine Sarr, l’economista senegalese autore di Afrotopia e ideatore degli “Ateliers de la pensée” di Dakar.

Con questo spirito di attenzione al futuro del continente africano, che intendiamo legato a quello europeo, e con i piedi ben piantati nel presente – che spesso lancia segnali contrastanti –, la rivista Africa propone una nuova edizione di incontri per informarsi, dibattere, dialogare.

L’iniziativa si rivolge a studenti, viaggiatori, giornalisti, ricercatori, volontari, cooperanti, missionari, imprenditori… A chi frequenta da tempo il “continente vero” come a chi muove i primi passi nell’interesse per l’Africa. Un weekend per conoscere e confrontarsi su una passione che ci unisce.

In collaborazione con


Relatori

Marco Aime, antropologo
Padre Mauro Armanino, missionario
Giusy Baioni, giornalista
Daniele Bellocchio, giornalista freelance
Giovanni Carbone, docente universitario e ricercatore Ispi
Don Dante Carraro, direttore Medici con l’Africa-Cuamm
Enrico Casale, responsabile news del sito africarivista.it
Elena Dak, scrittrice e guida sahariana
Davide Demichelis, giornalista e conduttore televisivo
Andrea de Georgio, giornalista
Cleophas Adrien Dioma, ideatore dell’Ottobre Africano
Mario Giro, docente di relazioni internazionali
Ousmane Ag Hamatou, attivista e cooperante tuareg
Alberto Malanchino, attore
Raffaele Masto, curatore del blog buongiornoafrica.it
Grammenos Mastrojeni, diplomatico italiano
Pier Maria Mazzola, direttore responsabile della rivista Africa
Michela Mercuri, ricercatrice
Padre Rigobert Minani, gesuita congolese
François Misser, giornalista
Enzo Nucci, giornalista Rai
Domenico Quirico, giornalista
Moussa Sanou, musicista burkinabè
Daniele Scaglione, formatore e consulente
Maurizio Schmidt, autore e regista teatrale
Padre Renato Kizito Sesana, missionario
Marco Trovato, direttore editoriale della rivista Africa
Massimo Zaurrini, Africa e Affari – InfoAfrica


Programma

Sabato 24 Novembre 2018
Viafarini , Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano

8.15-9.00 ⇒ Registrazione dei partecipanti

9.00-11.00 ⇒ TENDENZE E PULSIONI DEL CONTINENTE VERO

Introduce e modera / Marco Trovato, direttore editoriale di Africa
Leadership politiche e stato della democrazia in Africa / Giovanni Carbone, docente universitario e ricercatore Ispi
La globalizzazione difficile e suoi effetti sull’Africa / Mario Giro, docente di relazioni internazionali
Le nuove generazioni, in bilico tra modernità e tradizione / Padre Renato Kizito Sesana, missionario comboniano (in collegamento da Nairobi)
Check-up Africa: diagnosi e cura di un continente sofferente / Don Dante Carraro, direttore Medici con l’Africa-Cuamm

11.00-12.30 ⇒ DIBATTITO: L’Africa è in movimento. Ma la direzione è giusta?
con Giovanni Carbone, Mario Giro e Don Dante Carraro

12.30-14.00 ⇒ Pausa pranzo

14.00-15.00 ⇒ LE ROTTE AFRICANE DELLA DISPERAZIONE: MIGRAZIONI, PROFUGHI E CAUSE DI INSTABILITÀ

Introduce e modera / Massimo Zaurrini, Africa e Affari – InfoAfrica
L’esodo del nuovo millennio / Domenico Quirico, giornalista
Incognita Libia, cronache di un Paese allo sbando, inferno per i migranti / Michela Mercuri, ricercatrice

15.00-15.30 ⇒ DIBATTITO: Migrazioni e crisi umanitarie. Come prevenirle, come affrontarle. E come raccontarle
con Domenico Quirico e Michela Mercuri

15.30-15.45 ⇒ Coffee Break

15.45-16.35 ⇒ EFFETTO SERRA, EFFETTO GUERRA

Introduce e modera / Enzo Nucci, giornalista Rai
Migranti climatici, nuova emergenza mondiale / Grammenos Mastrojeni, diplomatico italiano

16.35-17.15 ⇒ DIBATTITO: L’acqua come il petrolio? Il clima impazzito, la fame di terre fertili e le nuove “guerre” per l’oro blu…
con Enzo Nucci e Grammenos Mastrojeni

17.15-17.30 ⇒ Coffee Break

17.30-18.30 ⇒ PROFONDO CONGO

Introduce e modera / Giusy Baioni, giornalista
Da Mobutu a Kabila, cos’è cambiato? / Padre Rigobert Minani, gesuita
Il tesoro congolese, una ricchezza contesa / François Misser, giornalista

18.30-19.15 ⇒ DIBATTITO: Presidenti inamovibili, corruzione, malgoverno: come può la Rd Congo – “maledetta” dalle proprie ricchezze – mutare destino?
con Padre Rigobert Minani, François Misser e Giusy Baioni

19.30-20.45 ⇒ Cena libera o buffet senegalese (su prenotazione)

20.45-22.30 ⇒ PROIEZIONE DI UN FILM SUL CONGO
Introduce / Raffaele Masto, editorialista e reporter di Africa

Domenica 25 Novembre 2018
Viafarini , Fabbrica del Vapore – Via Procaccini 4, Milano

8.00-8.30 ⇒ S. Messa festiva nella sala del Workshop (partecipazione libera)

8.45-10.15 ⇒ MILLE COLLINE D’AFRICA, RUANDA 1994-2019

Introduce e modera / Raffaele Masto, editorialista e reporter di Africa
Il genocidio, un’ecatombe annunciata ed evitabile: le responsabilità della comunità internazionale / Daniele Scaglione, formatore e consulente
Letture di testimonianze di ruandesi scampati al genocidio / Alberto Malanchino, attore
Così abbiamo filmato l’inferno del Ruanda. E la sua redenzione / Davide Demichelis, giornalista e conduttore televisivo
Il regno di Paul Kagame / François Misser, giornalista

10.15-10-45 ⇒ DIBATTITO: Il Ruanda può sembrare oggi un Paese modello. Ma l’apparenza inganna?
con Raffaele Masto, Daniele Scaglione, Davide Demichelis e François Misser

10.45-11.00 ⇒ Coffee Break

11.00-12.00 ⇒ LA TERRA DEGLI UOMINI INTEGRI

Introduce e modera / Enrico Casale, giornalista di Africa
Thomas Sankara, l’ultimo rivoluzionario d’Africa, tra mito e realtà / Maurizio Schmidt, autore e regista teatraleAlberto Malanchino, attore
Il difficile cammino della democrazia e della libertà / Cleophas Adrien Dioma, ideatore dell’Ottobre Africano
Omaggio musicale alla patria degli uomini integri / Moussa Sanou, musicista burkinabè

12.00-12.30 ⇒ DIBATTITO: Da una rivoluzione all’altra: da Sankara alla “primavera” del 2014. Che cos’ha di speciale il Burkina Faso?
con Maurizio Schmidt e Cleophas Adrien Dioma

12.30-14.00 ⇒ Pranzo libero o buffet sahariano (su prenotazione)

14.00-15.20 ⇒ SABBIE MOBILI, SABBIE ROVENTI

Introduce e modera / Raffaele Masto, editorialista e reporter di Africa
Le frontiere calde del Jihad / Andrea de Georgio, giornalista
Dal nord del Mali all’Italia, il grido di aiuto degli uomini blu / Ousmane Ag Hamatou, attivista e cooperante tuareg (collegamento da Gao)
Niger, crocevia di migranti e snodo strategico per l’Europa / Padre Mauro Armanino, missionario (in collegamento da Niamey)
Tra i miliziani (e le vittime) di Boko Haram nella regione del Lago Ciad / Daniele Bellocchio, giornalista freelance

15.20-16.00 ⇒ DIBATTITO: Perché si concentrano nel deserto i traffici più turpi della modernità
con Andrea de Georgio e Daniele Bellocchio

16.00-16.15 ⇒ Coffee Break (tè marocchino o caffè speziato)

16.15-17.15 ⇒ VIAGGI D’AUTORE TRA LE DUNE

Introduce e modera / Pier Maria Mazzola, direttore responsabile di Africa
La memoria perduta del deserto / Marco Aime, antropologo
In cammino con i nomadi / Elena Dak, scrittrice e guida sahariana

17.15-17.45 ⇒ DIALOGO: Perdersi e ritrovarsi in una terra estrema
con Marco Aime e Elena Dak

18.15 ⇒ Conclusione del Workshop e saluti
a cura di Pier Maria Mazzola, direttore responsabile di Africa


Modalità d’iscrizione

La partecipazione è a numero chiuso, per un massimo di 80 iscritti.
Data ultima di iscrizione: venerdì 16 novembre 2018 – salvo esaurimento dei posti disponibili.
Si accettano le iscrizioni, in base alla data di ricezione, tramite l’invio della scheda di iscrizione compilata in tutte le sue parti o compilando il form online + copia della ricevuta del pagamento della caparra (80 €) spedite:

Quota di partecipazione

Workshop intero = 230 €
Iscrizione entro il 30 settembre = 200 €
Solo il sabato = 160 €
Solo la domenica = 140 €

La quota prevede: partecipazione al Workshop, buffet durante i coffee break. Non sono inclusi pranzo e cena del sabato, pranzo della domenica (ampia scelta di pizzerie/ristoranti/trattorie a prezzi modici). Gli eventuali pernottamenti si pagano a parte.

Riduzione studenti

Workshop intero = 180 €
Iscrizione entro il 30 settembre = 150 €
Solo il sabato = 130 €
Solo la domenica = 110 €

Per usufruire della riduzione è necessario allegare alla scheda di iscrizione la fotocopia del proprio libretto universitario.

Riduzione famiglie

I membri di uno stesso nucleo familiare usufruiscono di una riduzione di 40 € a testa sulla tariffa piena (230€/180€). Nota bene: le riduzioni non sono cumulabili tra loro. Si ritiene valida la riduzione più conveniente per il partecipante.

Pranzi e Cene (extra)

Buffet cena senegalese – cena del sabato: 10,00 € (da versare all’iscrizione) oppure 15 € (sul posto)
Buffet pranzo sahariano – pranzo della domenica: 10,00 € (da versare all’iscrizione) oppure 15 € (sul posto).


Modalità di pagamento

Si richiede il versamento di una caparra di 80 € al momento dell’iscrizione; 50 € in caso di partecipazione a una sola giornata del Workshop. Il saldo (comprensivo dei contributi per eventuale pranzo/cena a buffet) dovrà essere effettuato con bonifico bancario/versamento postale o PayPal entro martedì 20 novembre 2018.
In caso di annullamento del Workshop, la caparra sarà interamente rimborsata.
In caso di rinuncia dell’interessato, la caparra non sarà restituita.

Modalità

  • Bonifico bancario
    IBAN: IT73 H088 9953 6420 0000 0172 789
    Cassa Rurale di Treviglio e Gera d’Adda
    Conto intestato a “Amici dei Padri Bianchi – Onlus”
    Causale: “Workshop Dialoghi sull’Africa”
    Specificare Nome e Cognome del partecipante
  • Conto Corrente Postale
    CCP 9754036
    Intestato a: Associazione “Amici dei Padri Bianchi – Onlus”
    Causale: “Workshop Dialoghi sull’Africa”
    Specificare Nome e Cognome del partecipante
  • Online




Pernottamento

Hotel convenzionati (prenotazione tramite la Segreteria del Workshop)

  • B&B Hotel Milano Cenisio Garibaldi, Via Messina 38
    camera singola 70,00 €/notte (inclusa colazione, t.s. di 4€ esclusa)
    camera doppia 80,00 €/notte (inclusa colazione, t.s. di 4€ esclusa)
  • Gogol’Ostello, Via Chieti 1
    camera doppia 75,60 €/notte (inclusa colazione, t.s. di 2€ esclusa solo per over 30)
  • A Treviglio, presso la struttura dei missionari Padri Bianchi c’è la possibilità di usufruire in modo gratuito di 8 camere (uso singolo o doppia). Inclusa la colazione della domenica. Escluso lo spostamento da e per Milano in treno (biglietto A/R 7,20 €, durata viaggio 30’).

Hotel non convenzionati (suggerimenti)

  • Leonardo Hotel Milan City Center, Via Messina, 10
    camera singola 85,00 €/notte (colazione inclusa, t.s. di 5€ esclusa)
    camera doppia 95,00 €/notte (colazione inclusa, t.s. di 5€ esclusa)

X