Web

a cura di Giusy Baioni

  • Ruanda: shopping online per neomamme Ci ha pensato quando aveva da poco partorito il suo primo figlio: Yvette Uwimpaye, ruandese, voleva acquistare prodotti online, ma non ne ha trovati. E così ha avviato da sola l’attività, che oggi ha un buon giro d’affari. Il sito si chiama Murukali e vi si possono acquistare cibo e prodotti per la prima infanzia, ...
  • Gebeya per gli IT talent In cerca di nuovi talenti informatici, Gebeya è un sito nato ad Addis Abeba (nella foto, Hiruy-Amanuel, cofondatore di Gebya IT Academy), che recluta giovani esperti in information technology e li mette in connessione con clienti da tutto il mondo. Non a caso, l’amarico gebeya significa “mercato”. Sito web: gebeya.com (Giusy Baioni)
  • Kenya: meglio di Uber Pochi possono permettersi un taxi, a Nairobi, ma il traffico è caotico e la città enorme. Ed ecco che la compagnia Taxify ha lanciato un’app locale che permette di prenotare un tuk-tuk (un agile taxi a tre ruote). Comodo, veloce, economico, il servizio consente anche di identificare il conducente… non si sa mai! App per iPhone ...
  • Globalizzazione del lavoro L’elevato tasso di disoccupazione resta uno dei maggiori problemi per il continente. In tanti si spostano anche da un Paese all’altro, in cerca d’impiego, ma senza certezze. Ecco allora una piattaforma che per la prima volta mette in rete domanda e offerta di lavoro per tutta l’Africa. L’ha ideata un giovane camerunese. Sito web: www.njorku.com (Giusy Baioni)
  • Il giorno più bello La festa di matrimonio è un business che non conosce crisi, specie in Africa. In particolare in Nigeria, dove due volte l’anno si tiene anche la più importante fiera del settore, sia ad Abuja che a Lagos. Sfarzo e gusto un po’ kitsch sono assicurati! Li trovate su Facebook: Wed Expo Nigeria (Giusy Baioni)
  • Punk a Dakar L’afropunk è un genere in continua ascesa, tanto che per promuoverlo è nato anche un festival: si tiene a rotazione in diverse città come Londra, Parigi, New York/Brooklyn, Johannesburg. A maggio, per la prima volta si è aggiunta Dakar, coinvolgendo così anche il mondo francofono. Sito web: afropunkfest.com (Giusy Baioni)  
  • #HerFutureAfrica, il futuro è rosa è un’iniziativa dell’Africa Technology Business Network, un’impresa sociale che lavora per sviluppare l’inclusività digitale nel continente: favorisce l’accesso alle reti internazionali, a borse di studio e a corsi di formazione per giovani donne africane, così da fornire gli strumenti innovativi per sviluppare e cambiare le loro comunità, nell’era digitale. Sito web: herfutureafrica.org (Giusy Baioni)
  • Cellulari low cost Gli smartphone stanno cambiando l’Africa? Allora tutti devono poterseli permettere. Per questo è stato lanciato Onyx, un telefonino made in Sudafrica che promette di tener testa alle grandi marche internazionali… a soli 30 dollari. Sito web: onyx-international.co.za (Giusy Baioni)
  • Hello Pretty, fatti a mano È il più diffuso digital marketplace in Sudafrica: si chiama Hello Pretty e ci potete trovare un po’ di tutto, dal cibo alle cose per bambini, dai vestiti agli oggetti d’arredo. Il tutto rigorosamente fatto a mano. La sua specificità, però, sono gli oggetti d’arte povera, in particolare i quadri realizzati con gli scarti dei ...
  • Idee che volano Si chiama hackathon ed è un concorso di idee per sviluppare nuove soluzioni. Royal Air Maroc ne ha ideato uno davvero particolare che, facendo tappa in diverse capitali africane, si è posto l’obiettivo di stimolare la creatività dei giovani per accelerare il processo di trasformazione digitale della compagnia aerea marocchina. Sito web: ram.screendy.com (Giusy Baioni)
  • Cerotti per tutti Mai visto un comune cerotto applicato su una pelle non diafana? Stona un po’, vero? A ovviare all’inconveniente ci ha pensato una ditta sudafricana, Plasta, che ha messo in produzione una gamma di cerotti dalle sfumature più o meno scure, in grado di adattarsi alla perfezione alle carnagioni della Nazione Arcobaleno. Vendita anche online: www.plasta.net (Giusy Baioni)
  • Swaziland addio Lo Swaziland cambia nome, cancellando così «l’ultimo residuo del dominio coloniale». D’ora innanzi, dovrete cercare eSwatini. Se ciò vi incuriosisce e volete saperne di più dell’ultima monarchia assoluta africana, potete per esempio dare un’occhiata a www.swazilandhappenings.co.za (che ha aggiornato la testata del sito ma non ancora l’indirizzo Url): vi trovate info generali sul Paese, sulla sua ...
  • Nigeria-Italia Due ragazzi nigeriani, uno che vive a Lagos e l’altro in Italia. Insieme, hanno lanciato un sito con l’ambizione di creare un ponte informativo. Da un lato, far giungere in Italia le notizie dal Paese d’origine (nella foto, l’attrice e cantante nigeriana Tiwa Savage), dall’altro, far sapere in Nigeria ciò che accade in Italia. E ...
  • Una grande community per i viaggiatori Cercate chi vi possa ospitare in una baraccopoli? Volete conoscere la percorribilità di una pista in mezzo alla foresta? Vi interessa conoscere la situazione di sicurezza in una regione poco frequentata dai turisti? Lonely Planet, oltre a pubblicare le guide più note e usate al mondo, ha creato la più grande community di viaggiatori: pensato ...
  • I Gates investono in ottimismo Innovazione, scommesse vincenti, sviluppo sostenibile, conquiste sociali: se volete uno sguardo positivo sul continente, qui potete leggere buone notizie e piccoli/grandi successi d’ogni giorno. Certo, il sito documenta le azioni della Bill & Melinda Gates Foundation e dei loro partner locali, ma chissà che l’entusiasmo non risulti contagioso… Sito web: www.impatientoptimists.org (Giusy Baioni)
X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi