Sfoglia la rivista online
Menu

Pubblicato il 5 Feb 2018 in NEWS

Ucciso a Nairobi il nemico dei trafficanti di avorio

Ucciso a Nairobi il nemico dei trafficanti di avorio

Esmond Bradley Martin, uno dei maggiori conoscitori al mondo del commercio illegale d’avorio è stato ucciso in Kenya. Aveva 75 anni. Di nazionalità americana è stato ammazzato con una coltellata al collo nella sua abitazione di Nairobi. Secondo la polizia si è trattato di un tentativo di rapina ma in molti sospettano si sia trattato di un assassinio mirato per togliere di mezzo un personaggio che in più occasioni aveva intercettato e denunciato ingenti carichi di avorio che stavano per lasciare il paese.

Bradley era un ex inviato speciale dell’Onu per la tutela dei rinoceronti. Era noto per il suo lavoro sotto copertura nel mercato nero dei trafficanti per il quale ha più volte rischiato la vita per documentare segretamente le vendite illegali di avorio e corni di rinoceronte. In più occasioni si era spacciato in Cina, in Vietman, in Laos per compratore e in questo modo aveva influito nello stabilire i prezzi del mercato nero.

Negli anni settanta si era stabilito in Kenya e ne aveva fatto il suo luogo di lavoro. La sua attività ha contribuito a spingere la Cina a vietare il commercio di corno di rinoceronte e la vendita di avorio.

(Raffaele Masto)