Sfoglia la rivista online
TwitterRssFacebook
Menu

Solidarietà

A cura di Valentina G. Milani – valentina@africarivista.it

  • Dalla parte di Nice, un progetto polimediale Nata e cresciuta in un villaggio keniano ai piedi del Kilimangiaro, Nice Nailantei Leng’ete all’età di otto anni si è rifiutata di sottoporsi al rito della mutilazione dei genitali. Oggi che ha venticinque anni, questa donna masai continua a battersi con Amref per eliminare questa terribile pratica e sostituirla con riti di passaggio alternativi. Ispirati dalla ...
  • Casa-famiglia in Kenya «Rachel, vuoi essere la mamma di tanti bambini invece che solo di quattro?». Era il 1999 quando Elijah Bet, pastore keniano della Africa Gospel Church, propose a sua moglie Rachel di allargare la loro famiglia per prendersi cura degli orfani di Bomet, cittadina del Kenya occidentale. Nacque così la casa-famiglia denominata Laura Children’s Home. Fino ad ...
  • Vacanze alternative con Africa Oggi E’ già tempo di pensare alla prossima estate. L’associazione Africa Oggi di Milano ha aperto le iscrizioni per coloro che intendono trascorrere il mese di agosto all’insegna della solidarietà internazionale. Si può scegliere tra: campi di lavoro (in Africa e America Latina), campi di conoscenza (in compagnia dei missionari) e campi di animazione (con bambini e ...
  • Gambia: adotta un maestro L’associazione HeartMade invita ad “adottare” un maestro della scuola di Ndemban, piccolo villaggio rurale del Gambia. Basta donare l’equivale di 150 euro l’anno (ma le donazioni sono libere) per garantire lo stipendio (e periodici corsi di aggiornamento) ai volenterosi insegnanti locali, ingaggiati da HeartMade per istruire un centinaio di bambini, figli di contadini poveri che non ...
  • Turismo teatrale responsabile in Camerun Un’esperienza di turismo responsabile da non perdere è quella organizzata in Camerun dall’associazione MaiSentiti con la collaborazione di COOPI e di Fratelli dell’Uomo.
  • Turbanti speciali A Sezze, in provincia di Latina, un gruppo di profughe di varie nazionalità è intento ogni giorno a realizzare speciali turbanti con stoffe africane, nell’ambito del progetto di promozione sociale She Turban. Come funziona? I turbanti vengono donati a decine di donne malate di tumore e sottoposte a chemioterapia per offrire loro un sostegno psicologico e, ...
  • Hardy, teatro nelle township Si chiama Hardy ed è l’organizzazione fondata nel 2012 da tre giovani sorelle sudafricane con l’obiettivo di scovare i migliori talenti del teatro e coinvolgerli in un comedy-club. Grazie a una raccolta fondi online lanciata sulla piattaforma Indiegogo, Baba e sorelle vogliono realizzare show itineranti con finalità artistiche e sociali. «Abbiamo deciso di coinvolgere nel teatro ...
  • Grande contro il cancro, campagna sociale GRANDE CONTRO IL CANCRO è la campagna sociale SMS promossa dall’Organizzazione Umanitaria Soleterre-strategie di pace. Aperta fino al 28 febbraio, consiste nella raccolta fondi a favore di oltre 8.000 bambini malati di tumore in diversi Paesi, tra i quali l’Uganda e la Costa d’Avorio.
  • Dalla parte di Nice Ispirati dalla storia di Nice, sette giornalisti africanisti hanno deciso di realizzare un serial storytelling in 7 episodi. Intitolato ‘Dalla parte di Nice’, intende sostenere tutte quelle bambine africane che subiscono le violazioni della strada, della guerra, delle tradizioni e della povertà.
  • Casa famiglia in Benin Per tutti coloro che hanno in programma un viaggio in Benin, nella città di Ouidah esiste La Maison del la Joie che, tra le altre attività, promuove il turismo responsabile mettendo a disposizione la propria struttura composta da 10 camere matrimoniali con bagni riservati, una sala da pranzo, due cucine e il collegamento a Internet. Durante ...