Sfoglia la rivista online
TwitterRssFacebook
Menu

Solidarietà

A cura di Valentina G. Milani – valentina@africarivista.it

  • Biciclette di bambù dal Ghana La Ghana Bamboo Bikes Initiatives è un’impresa sociale con sede a Kumasi, che ha già creato un centinaio di posti di lavoro grazie alla produzione e alla vendita di biciclette in bambù: leggerissime, resistenti, 100% ecologiche. Per ogni pianta utilizzata nella lavorazione, i soci lavoratori s’impegnano a piantarne dieci nuove. Così si tutela l’ambiente e si ...
  • Protezione dell’ambiente in Madagascar In Madagascar la grande biodiversità della flora e della fauna contribuisce a fare del Paese una delle principali mete turistiche a livello internazionale. L’equilibrio ambientale è però molto fragile: le misure di protezione della natura e degli animali attuate dal governo non sono soddisfacenti. In questo contesto opera Fanamby (“sfida” in malgascio), un’organizzazione non governativa fondata ...
  • Sport nelle baraccopoli The Small Now è un’associazione che utilizza lo sport per combattere l’emarginazione sociale e promuovere lo sviluppo delle comunità locali. In Kenya ha promosso la realizzazione di un centro sportivo polifunzionale nella baraccopoli di Mathare, uno dei peggiori slum di Nairobi, per permettere ai ragazzi di incontrarsi e muoversi liberamente. La Onlus è attiva anche in ...
  • Sviluppo camerunese Una decina di anni fa, un gruppo di giovani camerunesi diede vita alla WebDev Foundation (Web and Development), con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle comunità del loro Paese. Da allora l’associazione ha promosso numerosi progetti in diversi ambiti di intervento: corsi di lingua inglese e cinese (gli idiomi più parlati al mondo), sensibilizzazione ...
  • Liberia, orfani di ebola Suor Anna Rita, suor Annella, suor Eugenia e suor Clotilde sono le infaticabili Missionarie della Consolata operative da circa cinquant’anni in Liberia. Per lungo tempo impegnate in un lebbrosario nel nord del Paese, oggi sono divise in due missioni: nelle cittadine di Buchanan (dove gestiscono una scuola frequentata da oltre mille bambini) e di Harbel ...
  • Amici del Sudan Migliorare le condizioni di vita del popolo sudanese rendendolo protagonista assoluto dei progetti di sviluppo: è l’obiettivo di Amici del Sudan Onlus, organizzazione attiva dal 2008 nel Paese-cerniera tra mondo arabo e Africa nera. Numerosi gli interventi già realizzati in ambito sanitario, culturale e ambientale. Da segnalare, in particolare, l’ampliamento della scuola “Tarabil”, frequentata da ragazzi ...
  • Sostegno a distanza in Costa d’Avorio «Per riuscire a pagare la scuola ai miei figli ho trovato impiego come governante presso una famiglia benestante di Abidjan: lavoro dodici ore al giorno, cui vanno aggiunte altre due di cammino. Non prendo il bus per risparmiare». Le parole di Françoise fanno perfettamente comprendere la situazione che lei e tante altre donne vivono nella baraccopoli ...
  • Centro Mammadù: accoglienza di minori in Namibia La Namibia è una nazione stabile che vanta standard di vita e indici di sviluppo più alti della media africana. Tuttavia anche qui non mancano sacche di povertà e marginalizzazione. Per averne conferma basta visitare nella capitale il Centro Mammadù: un rifugio che accoglie minori abbandonati o maltrattati provenienti dalle periferie di Windhoek. Tra le attività ...
  • Dalla parte di Nice, un progetto polimediale Nata e cresciuta in un villaggio keniano ai piedi del Kilimangiaro, Nice Nailantei Leng’ete all’età di otto anni si è rifiutata di sottoporsi al rito della mutilazione dei genitali. Oggi che ha venticinque anni, questa donna masai continua a battersi con Amref per eliminare questa terribile pratica e sostituirla con riti di passaggio alternativi. Ispirati dalla ...
  • Casa-famiglia in Kenya «Rachel, vuoi essere la mamma di tanti bambini invece che solo di quattro?». Era il 1999 quando Elijah Bet, pastore keniano della Africa Gospel Church, propose a sua moglie Rachel di allargare la loro famiglia per prendersi cura degli orfani di Bomet, cittadina del Kenya occidentale. Nacque così la casa-famiglia denominata Laura Children’s Home. Fino ad ...
  • Vacanze alternative con Africa Oggi E’ già tempo di pensare alla prossima estate. L’associazione Africa Oggi di Milano ha aperto le iscrizioni per coloro che intendono trascorrere il mese di agosto all’insegna della solidarietà internazionale. Si può scegliere tra: campi di lavoro (in Africa e America Latina), campi di conoscenza (in compagnia dei missionari) e campi di animazione (con bambini e ...
  • Gambia: adotta un maestro L’associazione HeartMade invita ad “adottare” un maestro della scuola di Ndemban, piccolo villaggio rurale del Gambia. Basta donare l’equivale di 150 euro l’anno (ma le donazioni sono libere) per garantire lo stipendio (e periodici corsi di aggiornamento) ai volenterosi insegnanti locali, ingaggiati da HeartMade per istruire un centinaio di bambini, figli di contadini poveri che non ...
  • Turismo teatrale responsabile in Camerun Un’esperienza di turismo responsabile da non perdere è quella organizzata in Camerun dall’associazione MaiSentiti con la collaborazione di COOPI e di Fratelli dell’Uomo.
  • Turbanti speciali A Sezze, in provincia di Latina, un gruppo di profughe di varie nazionalità è intento ogni giorno a realizzare speciali turbanti con stoffe africane, nell’ambito del progetto di promozione sociale She Turban. Come funziona? I turbanti vengono donati a decine di donne malate di tumore e sottoposte a chemioterapia per offrire loro un sostegno psicologico e, ...
  • Hardy, teatro nelle township Si chiama Hardy ed è l’organizzazione fondata nel 2012 da tre giovani sorelle sudafricane con l’obiettivo di scovare i migliori talenti del teatro e coinvolgerli in un comedy-club. Grazie a una raccolta fondi online lanciata sulla piattaforma Indiegogo, Baba e sorelle vogliono realizzare show itineranti con finalità artistiche e sociali. «Abbiamo deciso di coinvolgere nel teatro ...