Sfoglia la rivista online
TwitterRssFacebook
Menu

Libri

a cura di Pier Maria Mazzola – piero@africarivista.it

  • Va’, dona la vita! a cura di Teresina Caffi Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian furono oggetto di una violenza inaudita (una di loro decapitata), il cui movente rimane ancora inspiegato, oltre a rimanere tuttora ignoto l’autore, o gli autori, del triplice delitto. Le tre anziane missionarie saveriane furono uccise tra il 7 e l’8 settembre 2014 nella loro casa di Kamenge, il ...
  • Il matrimonio di piacere, di Tahar Ben Jelloun La «linea del colore» – quella che William E.B. Du Bois prediceva nel 1900 destinata a essere la «questione centrale del XX secolo» – è al centro dell’ultimo romanzo di Tahar Ben Jelloun, tempestivamente edito in italiano. Questa volta, però, non siamo negli Usa o in Europa bensì in Marocco, terra dell’autore. «C’era una volta ...
  • Maschere d’Africa, di Bruno Albertino e Anna Alberghina   È praticamente il catalogo della collezione di maschere che una coppia di medici appassionati d’Africa ha riunito lungo gli anni, sia grazie a viaggi nel continente sia tramite gallerie e collezioni private. Lei ha anche fotografato le maschere a regola d’arte, valorizzando ulteriormente, se possibile, il fascino di questi oggetti. Ottima anche la cura editoriale. Testo ...
  • Le missioni cattoliche italiane nelle colonie d’Etiopia e d’Eritrea, di Antonio Cataldi “Il libro nero delle missioni”: così avrebbe potuto intitolarlo un editore un po’ spregiudicato. Ma questo non è un pamphlet né un libro a tesi, bensì uno studio (che ha fatto conseguire all’autore il dottorato in Storia contemporanea) che scava nel tema, finora poco indagato, enunciato nel titolo. Lo fa senza rimasticare la letteratura esistente, ...
  • Derive, di Pascal Manoukian «Tutte le vite che ancora oggi continuano ad andare alla deriva», secondo la conclusione di questo romanzo, sono quelle dei migranti – economici, ambientali, in cerca d’asilo o in fuga da una guerra, non importa – come Virgil, Chanchal e Assan. L’occhio dell’autore è ben aperto sull’attualità, ma ha scelto di ambientare la sua opera ...
  • Io cammino con i nomadi, di Elena Dak Un mese passato a transumare mescolata tra i Wodaabe (o Bororo) con le loro mandrie nel Ciad, dall’indomani del Geerewol – cerimonia peul inconfondibile per il modo in cui gli uomini si truccano –, sola bianca a condividere le condizioni estreme di vita di questi pastori, consapevoli e fieri della propria diversità. L’autrice, viaggiatrice avvezza ...
  • «Io sono la Madre del Verbo», di Edouard Sinayobye Non sono pochi i titoli dedicati, negli ultimi trent’anni, alle prime apparizioni mariane di Kibeho in Ruanda (vedi articolo apparso su Africa 06/2016), fenomeno che si presta a essere studiato anche con chiavi diverse da quelle sinora adottate. E diversi di questi titoli sono usciti anche in italiano: da Apparizioni a Kibeho (Queriniana, 1985) di ...
  • Un uomo è gli uomini, di Marco Lorenzetti Da chi ha calpestato i suoli d’Africa come volontario, com’è il caso di questo autore, agronomo, ci si aspettano saggi, diari, riflessioni, epistolari… Più raro è che esca un vero e proprio romanzo come questo. Che oltretutto è di una certa complessità (storie parallele ma tenute assieme dall’unità di tempo e di luogo, più un ...
  • Dalla mediocrità all’eccellenza, di Filomeno Lopes Il sottotitolo, “Riflessioni filosofiche di un immigrante africano”, orienta subito all’oggetto di questo saggio. Intento dell’eclettico autore – originario della Guinea-Bissau e da tanti anni residente a Roma, giornalista a Radio Vaticana, artista musicale e appassionato di filosofia con già diversi titoli pubblicati alle spalle – è squarciare il velo sulla visione appunto “filosofica” retrostante ...
  • La felicità degli uomini semplici, a cura di Alain Mabanckou Se fosse il caso, per chi scrive, di uscire allo scoperto in fatto di football, dovrebbe mutuare le parole dell’(ex) giornalista sportivo di Lagos, protagonista del racconto di Helon Habila in seno alla presente antologia: «(…) gli stessi giocatori continuano a spuntare in squadre diverse. Sono tutte dei marchi, di proprietà di qualche miliardario (…). ...