Sfoglia la rivista online
TwitterRssFacebook
Menu

Pubblicato il 14 Ott 2016 in Viaggi

L’Africa in mountain bike

L’Africa in mountain bike

Bikeadventure è un’organizzazione senza scopo di lucro che dal 2002 promuove turismo alternativo nel rispetto della natura e… in sella a una mountain bike.

Il fondatore Edi Gabrielli, istruttore diplomato Simb (Scuola Italiana Mountain Bike), dopo numerose imprese esplorative in solitaria nel continente africano organizza viaggi di gruppo in bicicletta sui percorsi da lui collaudati.

L’Africa in mountain bike

Gli itinerari, di 10-16 giorni, evitano il più possibile le rotte battute dal turismo, privilegiando il contatto diretto con la natura e le popolazioni locali: si pedala seguendo percorsi sorprendenti, frutto di anni di meticolosa ricerca sul campo. Si dorme e mangia in piccole strutture ricettive.

L’Africa in mountain bike

L’organizzazione al momento opera in Kenya, Tanzania, Uganda, Malawi e Madagascar, ma sono allo studio itinerari in altri Paesi. «L’Africa in mountain bike è alla portata di molti, ma non di tutti – chiarisce Gabrielli –. Serve voglia d’avventura, un po’ di spirito d’adattamento, un minimo di allenamento e tanta voglia di vivere un’esperienza fuori dal comune».

Info: www.bikeadventure.it