Pubblicato il 20 Mag 2016 in Viaggi

Ghana, castelli e cultura

Ghana, castelli e cultura

Ghana, castelli e cultura

Oasi di pace e stabilità nella tormentata Africa occidentale, il Ghana offre l’opportunità di incontrare popoli ospitali e culture millenarie… Lontani anni luce dal folclore patinato dei depliant turistici.

La capitale Accra, coi suoi palazzi moderni e mercati brulicanti di gente, è un crocevia obbligato per chi arriva dall’Europa. Vale la pena visitare i quartieri di James Town (culla di grandi pugili e grandi marinai) e di Teshi (i cui artigiani si sono specializzati nel creare bare “personalizzate” multiforme).

Ghana, castelli e cultura

La costa affacciata sul Golfo di Guinea è disseminata di fortezze costruite nell’antichità dai conquistatori europei; imperdibili sono i Castelli di Elmina e Cape Coast, monumenti dell’umanità protetti dall’Unesco, dove milioni di persone furono ridotte in catene e imbarcate sulle navi negriere.

Nell’entroterra la tappa irrinunciabile è Kumasi, già capitale dell’antico e potente Regno Ashanti, dove i dignitari locali sfoggiano gioielli tempestati d’oro e sfarzose toghe rosse o nere.

Ghana, castelli e cultura

Chi ama la natura può esplorare il parco Nazionale di Kakum attraverso camminate mozzafiato su ponti sospesi e passerelle di corde che permettono di ammirare dall’alto la foresta e i suoi animali.

Chi dispone di più tempo può spingersi nelle regioni settentrionali del Paese, tra le località di Tamale e Bolbatanga: un mondo a parte fatto di capanne e moschee di terra, dove le giornate sono scandite dai richiami dei muezzin.

Voli con Brussels Airlines: www.brusselsairlines.com

Ghana, castelli e cultura