Sfoglia la rivista online
Menu

Bazar

A cura di Sara Milanese

  • Barikamà, la diaspora resistente a Roma Si chiamano Suleman, Aboubakar, Ismael, Saydou, Cheik, Sidiki, Modibo. Arrivano da Gambia, Mali, Senegal, Benin, Guinea. Sbarcati a Lampedusa, sono tutti finiti a raccogliere frutta e verdura nelle campagna del Sud Italia, sottopagati; molti di loro hanno partecipato alle rivolte di Rosarno del gennaio 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti. Oggi si ...
  • Spice up! Il gusto delle spezie africane (e di tutto il mondo), la garanzia di marche specializzate nel settore, spesso fairtrade e biologiche: ecco gli ingredienti di Piccantino, un e-shop la cui società ha sede in Austria, ma che consegna in tutta Europa. Il menù africano offre le più classiche spezie per tajine, miscele berberè e harissa, specialità ...
  • KxK, il filo che unisce Ghana e Sicilia Che succede se i maestri del tessile di Palermo incontrano le abilità dei tessitori di kente dei villaggi ghanesi? Nasce KxK, un “progetto di eco-design & eco-craft”: una linea di coloratissime coppole, borse originali che si ispirano alla tradizione, abiti dal sapore etnico, ma anche cravatte, collane e orecchini, che ruotano intorno al prezioso tessuto ...
  • Afro Hair School a Bergamo Oggi non c’è città italiana che non abbia il suo salone di bellezza africano, ma in poche esistono corsi per diventare esperti parrucchieri di acconciature afro. È il caso di Bergamo, dove li organizza la Afro Hair School, gestita da Mimì e Lovely, due “artiste del capello”. La sede della scuola si trova presso il loro ...
  • Da Napoli al Mali, coltivando la terra Dada Ibrahim Traoré è un ingegnere maliano, e nel 2013 è stato vittima di un feroce pestaggio nel napoletano. Ad aiutarlo si è fatta avanti l’associazione Voci di Scampia, che a Chiaiano ha dato vita alla fattoria didattica per bambini disabili Vodisca, recuperando terreni confiscati alla camorra. Dada è stato a lungo uno dei dirigenti della ...
  • Brindisi sudafricani Volete entrare nel fruttato mondo dei vini sudafricani? Il sito wine.co.za è il posto giusto per voi, che siate esperti sommelier o semplici curiosi. Il portale permette di scegliere il tipo di vino, da quale regione, in che formato di bottiglia; offre schede sui produttori e organizza viaggi turistici enogastronomici. Per ordini in Europa c’è la versione ...
  • Migrantour, il mondo in città Abbandonando le vie più commerciali delle nostre città potremmo ritrovarci in “mondi nuovi”: le zone abitate dai nuovi cittadini, che ci permettono di scoprire la ricchezza delle culture che arrivano dall’Africa, dall’Asia, dalle Americhe, e che vivono vicino a noi. Forti di questa consapevolezza, già 7 città italiane (Milano, Genova, Roma, Firenze, Napoli, Bologna, Torino) e ...
  • E-commerce e Fair Trade Africa by Cetacea Service ha sede a Rimini, ma si trova solo online: importa in esclusiva dall’Africa prodotti artigianali e olii naturali a uso cosmetico per la cura della pelle del viso e del corpo. Coinvolge però solo aziende equosolidali, che garantiscono la crescita economica dei Paesi dai quali provengono i prodotti. Cetacea Service sostiene anche alcuni ...
  • AOC 34, il magazzino africano di Milano Quando, nel 1965, apre il suo AOC 34 (African Oriental Craft, in via Fedele Confalonieri, 34), Yohannes Primo è un giovane commerciante originario di Asmara. Oggi il suo negozio è uno dei perni della comunità eritrea milanese: luogo di incontro, di scambio e di ricerca della propria identità. “Il magazzino”, come la chiama la famiglia di ...
  • Un tuareg a Roma Agadez in lingua tamashek significa luogo d’incontro; per questo Zakaria Yahaya, tuareg nigerino, e Maria Antonietta Sutto, stilista italiana, hanno dato questo nome alla loro boutique. «Appartengo alla casta dei fabbri, coloro che detengono l’estetica nei villaggi tuareg – racconta Zakaria –. Discendo da una famiglia di antichi guerrieri e grandi poeti. I miei genitori hanno ...
  • Bazar, la bottega araba di Modena Da Agadir, in Marocco, Abdellah Belfakir è arrivato a Modena nel 1988. Qui, in via Piave 56, ha aperto il suo “Bazar”, negozio che davvero ricorda le botteghe delle città arabe. Oltre a pasta, farina e frutta e verdure fresche (anche esotiche), c’è il reparto carni, macellate secondo la legge islamica; ci sono le spezie, dalla ...
  • Lovely Afro Hair! Avete voglia di aggiungere un tocco afro ai vostri capelli? Lasciatevi consigliare dalle parrucchiere della rete Lovely Hair: Joy, Frida, Nana, Siri, Anta, Dolores, Tracy e Yvonne. Vengono da Nigeria, Kenya, Senegal, Costa d’Avorio, Camerun, e sanno realizzare le più diverse acconciature: treccine, extension, tortiglioni. Ognuna lavora nella propria città, a domicilio o a casa. Per trovare ...
  • Dal Lago Vittoria alla Calabria Si scrive Afro Art ma si legge Steatite Creation: è proprio questa pietra, la steatite, a essere infatti protagonista della bottega che Mauro Viceconte ha aperto nel 1994 in via F. Turati 64 a Praia a Mare, nel cosentino. Da allora esiste un filo diretto tra Afro Art e gli artisti e artigiani che vivono vicino ...
  • Bologna afro e bio Africano e biologico: è il connubio che Lady Gladys porta avanti da oltre 15 anni con il suo AfroWorld, un african store nel cuore di Bologna, in via Matteotti 8. Oltre a essere rivenditore di artigianato equo e solidale, AfroWorld certifica VeganOK i propri prodotti cosmetici. Grazie alla collaborazione con Ecos, cooperativa certificata Bio, dal 2003 ...
  • Tesori malgasci a Biella Ci sono più di 8000 chilometri in linea d’aria tra l’Italia e il Madagascar. Mada Manga permette di annullare le distanze proponendo una vasta gamma di prodotti artigianali malgasci, ma anche di minerali e di fossili provenienti da questo paradiso della biodiversità. È stata proprio la passione per i minerali e per il Madagascar a spingere ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: