Sfoglia la rivista online
Menu

Pubblicato il 26 Ott 2013 in NEWS

25/10/13 – Etiopia – Vietato per legge emigrare in cerca di lavoro

 

Il governo di Addis Abeba ha approvato un “ divieto temporaneo” per i suoi cittadini che intendono recarsi all’estero in cerca di lavoro. La decisione – riferisce l’agenzia stampa nazionale Erta – è stata comunicata dal ministro degli Esteri “per salvaguardare il benessere e la sicurezza” dei cittadini etiopi.

Alla luce degli “incidenti” che si sono verificati ai danni di “un numero imprecisato di civili etiopi” che hanno cercato di recarsi “in paesi stranieri” alla ricerca di lavoro, le autorità hanno deciso di “proibire temporaneamente” i viaggi all’estero allo scopo di trovare lavoro, riferisce la nota.

Non sono al momento chiare le conseguenze relative all’attuazione del divieto che – precisa il ministero – “rimarrà in vigore fino a quando il problema non sarà risolto”.

L’alto tasso di disoccupazione giovanile – intorno al 50% – costringe numerosi cittadini del secondo paese più popoloso d’Africa a emigrare in cerca di impiego. Secondo le associazioni per i diritti umani a spingere molti di coloro che vengono classificati come ‘migranti economici’ a lasciare il paese sono anche l’oppressione politica e la mancanza di libertà individuali. Mete privilegiate degli emigranti sono l’Arabia Saudita, lo Yemen, il Sudafrica, Israele e l’Europa.

Spesso, nel tentativo di accedere alle destinazioni finali, i migranti finiscono nelle mani di trafficanti di esseri umani e vengono sottoposti a torture fisiche e psicologiche. – Misna

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: